Medicina Cinese Classica (M.C.C.)

Agopuntura, Tuina, Auricoloterapia, Riflessologia, Moxa e Coppette, Fitoterapia, Dietetica, Oli Essenziali

di Roberto Capponi


Pensiero Medico cinese

Riorganizzando, potenziando, sbloccando ed armonizzando la circolazione energetica nel sistema dei Meridiani, la Medicina Cinese Classica (M.C.C.) opera attraverso strumenti variegati allo scopo di eradicare e dissolvere la causa della malattia e del malessere: dietetica, fitoterapia, oli essenziali, massaggi, agopuntura, qi gong, moxa, coppettazione e gua sha. La Medicina Cinese si occupa di gestire in maniera oculata e lungimirante le risorse intrinseche all'organismo stesso, permettendone i processi di rigenerazione, guarigione, ristrutturazione, promuovendo intensamente la capacità di separare ciò che è puro da ciò che non lo è, stimolando in questo modo un'efficace detossificazione ed un profondo nutrimento. La Medicina Cinese è assolutamente complementare ai metodi della Scienza Occidentale: ove quest'ultima si basa sulla regolazione del sistema Biochimico, la Medicina Cinese si basa sulla Fisica e, per questo, si occupa di qualificare la distribuzione dell'energia (Qi) attraverso gli strati corporei, modificando l'ambiente che, a cascata, favorisce la nascita di rinnovate condizioni fisiologiche. Il movimento energetico determina la reazione elettrochimica dell'organismo, sovrintendendo alla regolazione del sistema neuro – ormonale ed immunitario da cui, come è ovvio, dipende la buona salute in tutti i suoi aspetti, terapeutici e preventivi. Per queste ragioni i metodi e le tecniche della Medicina Cinese rientrano a pieno titolo nel novero delle Discipline Bio Naturali (D.B.N.)



Agopuntura - riservata ai Medici

Si tratta della metodologia più famosa della Medicina Cinese. Attraverso l'infissione di aghi molto sottili in precisi punti del corpo, scelti in base alla tipologia di squilibrio energetico, l'organismo viene stimolato a ripristinare una corretta funzionalità, riportando in armonia il complesso psico - fisico, grazie alla ridistrubuzione dell'energia, conducendola dalle zone eccessivamente "piene" verso quelle più "vuote". Una seduta ha una durata di 45 minuti, comprensivi del colloquio con il Medico, in cui si stabilirà la strategia di trattamento adatta alla condizione della persona per riportarla nel più breve tempo possibile in equibrio.


Massaggio Energetico Tuina - Operatori D.B.N.

Il Massaggio Tuina è un metodo tanto antico quanto profondo negli effetti di riequilibrio. Agendo sullo sblocco delle "stasi", causa di ogni condizione patologica, attraverso specifiche manipolazioni e tecniche di pressione permette all'Energia di circolare liberamente, come natura prevede, nel sistema dei Meridiani (flussi di energia che esprimono la funzionalità degli Organi). Da questa libertà della circolazione energetica, dipendono la guarigione, lo stato di benessere e la longevità. La seduta, come per l'Agopuntura, ha durata di 45 minuti, in cui si sceglierà la strategia di lavoro in virtù del quadro energetico della persona.


Auricoloterapia e Riflessologia Plantare - Operatori D.B.N.

Si tratta di due metodi molto potenti in grado di regolare le funzioni energetiche dell'Organismo attraverso il meccanismo riflessologico secondo cui, su specifiche aree del corpo (in questo caso Orecchio e Piede), si trovano punti in grado di stimolare gli Organi e le loro funzioni. L'Auricoloterapia è molto efficace sulle "Sindromi Yang" (acute, dolorose, infiammatorie, quadri di eccesso energetico...), così come la Riflessologia Plantare agisce in maniera profonda e strutturale sulle "Sindromi Yin" (croniche, quadri di deficit energetico, consunzione, debolezza...), pur avendo essa anche efficacia nei casi acuti. La Riflessologia Plantare prevede sedute di 45 minuti, mentre l'Auricoloterapia può essere utilizzata sia come metodica indipendente, sia come complemento di altre tecniche di trattamento (si pratica in pochi minuti applicando per una settimana dei cerottini con un semino sferico oppure con un microscopico ago, se l'Operatore è Medico, sul punto dell'orecchio utile).


Dietetica, Fitoterapia (integratori alimentari) ed Oli Essenziali - Operatori D.B.N.

Si tratta di tre metodi in grado di lavorare sull'arricchimento, la tonificazione ed il ripristino del potenziale energetico. Grazie a questa proprietà, permettono all'organismo di compensare i deficit energetici che portano all'indebolimento della struttura organica e fisica in generale. Una volta ricostruito il potenziale energetico, le specifiche qualità di ogni singolo alimento, principio erboristico o olio essenziale dispiegano l'energia negli strati corporei a cui è destinata per riattivare e regolare le funzioni fisiologiche prima compromesse. Ricettate sulla base del quadro energetico della singola persona, vengono proposte a coloro i quali ricevono trattamenti di Agopuntura, Tuina, Riflessologia come complemento e "lavoro" a casa, oppure a chi chieda specifica consulenza in merito.


Moxa, Coppette, Gua Sha e Martelletto - Operatori D.B.N.

Metodi antichi e quanto mai attuali per la loro versatilità ed efficacia. Utilizzati normalmente durante le sedute di Agopuntura o Tuina, possono essere praticate anche in modo indipendente per intervenire su specifiche condizioni patologiche. Vengono applicate in numerosissimi quadri energetici, ad es.:

  • quadri di Deficit Yang e/o Freddo: dolore, freddolosità, ricerca del calore, debolezza, pallore, occhiaie scure, minzione frequente, ecc.
  • disarmonia dei "Meridiani Luo": turbe psico - somatiche, emotive e stasi della circolazione, specialmente nei vasi periferici e superficiali.
  • invasione di Fattori Patogeni Esterni: esposizione a fattori climatici che, oltre a dare turbe "superficiali" (ad es. reazioni dermatologiche, dolori muscolari, raffreddamento...), penetrano nel corpo dando luogo a squilibri più profondi (ad es. turbe articolari croniche, indebolimento dell'energia organica o di un tessuto in particolare...).

Un ulteriore affascinante aspetto della Medicina Cinese Classica è quello delle strategie di intervento basate sull'Alchimia Taoista: questa Scuola concepisce i processi patologici e di guarigione non già come l'azione di un Fattore Patogeno esterno o interno che provoca precise reazioni nell'organismo, ma come un processo di disarmonia della persona con la propria Vita. Numerosi Maestri Taoisti, esperti nell'arte Medica, hanno sviluppato modelli di trattamento che permettessero alla persona di riconciliarsi con se stesse, con le proprie scelte, così da rivoluzionare il paradigma percettivo e modificare radicalmente il proprio approccio alla vita, consentendosi di accedere ad una esistenza effettivamente diversa, sulla base di un sè rinnovato. Questa diversità di condizioni apre la persona alla possibilità che la malattia non abbia più posto nella sua vita, in quanto essa è esclusivamente il simbolo della "deviazione" dal percorso di Realizzazione a cui ognuno è chiamato, basata sulle scelte effettuate fino a quel momento: è chiaro come, per ottenere la trasmutazione delle condizioni attuali, sia necessario rivoluzionare le scelte causali a monte, dipendenti dalla concezione dell'esistenza.


Un modello estremamente potente e famoso è quello delle Stelle Celesti di Ma Danyang 馬丹陽, Immortale Taoista della tradizione Quan Zhen 全真道. Questo modello, basato, a seconda della tradizione antica o moderna, su 11 o 12 punti (11 o 12 "Stelle"), stimola i 3 aspetti dell'energia Yang (Shen muove Qi, ovvero la coscienza Spirituale attiva i processi vitali) della persona con una precisa sequenza di attivazione dei relativi Meridiani, così che essa possa risvegliarsi a se stessa ed alle proprie potenzialità. Questo modello si basa su 4 fasi:

  • permettere il rientro dell'energia Yang dalla testa (organi di senso) nella pelvi per ottenere centratura in sè
  • esteriorizzare lo Yang per mettersi in moto verso la propria meta
  • stimolare lo Yang nei confronti delle risorse costituzionali, così da poterle mobilizzare per creare un rinnovato sè
  • aprirsi alla Luce della Natura Essenziale per svegliarsi spiritualmente a quello che è il proprio Destino
La Medicina Cinese, nella sua tradizione Alchemica, può offrire inaspettate chance di cambiamento delle condizioni, a priori dalla loro severità, in quanto si basa sul risveglio individuale alla propria totipotenza: lo Spirito innato. D'altronde, tanto nell'Alchimia Taoista, quanto nella Medicina Cinese si sa che ogni processo, dal più progressivo al più esplosivo, dipende dalla potenza della Mente:

"...Ogni malattia origina in disturbi dello Shen... L'anarchia della circolazione energetica (Qi Ni - energia controcorrente) nasce nel Cuore..."

Huangdi Neijing Lingshu cap. 8 e 34