Modello Cosmologico dei 5 Elementi

di Roberto Capponi


Nell’approccio concettuale dei 5 Elementi vediamo l’essere umano come espressione microcosmica di un universo dal quale proviene e sulla base delle cui leggi si plasma in maniera evolutiva. L’energia cosmica che ha preso forma nel mondo terrestre è catalogabile sulla base di 2 principali qualità:


Cielo – Puro Yang – Elemento Fuoco Imperatore (Shen)
Il Fuoco Imperatore controlla la psiche, la consapevolezza e lo Spirito individuale. Controlla la psico-somatica, il Timo e l’Epifisi. È la coscienza individuale che si apre al Cielo per condurre il proprio percorso realizzativo. È scoprire, percepire e vivere del senso della vita che ci è stata data. Rappresenta lo Shen che dirige il Qi.


Terra – Puro Yin – Elemento Acqua (Jing)
L’Acqua controlla la struttura e la strutturazione del Sé originario, la capacità di essere secondo il progetto energetico ereditato per affrontare la vita con determinazione, certezze e coerenza con il Self. Regola sistema riproduttivo, urinario, forma le ossa ed il sistema nervoso, le gonadi ed il surrene, determina l’ereditarietà delle potenzialità fisiologiche e patologiche dalla famiglia d’origine. È il Jing che genera il Qi.


L’interazione tra queste due polarità “pure” opposte e complementari, si basa sull’interscambio energetico che avviene tra di esse, contestualizzabile nel ciclo dell’acqua in natura:


Cielo --> Terra (Pioggia) – Yang genera Yin – Elemento Metallo (Qi)
Il Metallo controlla la capacità di far prendere forma concreta a quella che si sente essere la chiamata del Cielo (Fuoco controlla Metallo), facendo si che si possa lasciar andare l’idea cristallizzata che si ha di sé, aprendosi alla chance di scoprirsi diversi da come si pensava: è la funzione del respiro che capta Tian Qi, cioè ossigeno e istruzioni del Cielo per scoprire la direzione da prendere per realizzarsi, per plasmare l’esistenza sulla base di questa intuizione di realizzazione, grazie alla discesa del Qi del Cielo verso la Pelvi (controllata dall’Elemento Acqua). Controlla la respirazione, la pelle, il colon, la tiroide, la distribuzione di energia e sangue in ogni dove, la reazione difensiva nei confronti dei patogeni ed il rientro all’interno di sé per l’azione introspettiva.


Terra --> Cielo (Evaporazione) – Yin genera Yang – Elemento Legno (Xue)
Il Legno è la capacità di partire dalla percezione del Sé profondo, strutturale ed incamminarsi verso la destinazione del percorso di vita, strutturando un percorso chiaro e strategicamente organizzato, per creare un unico, lungo e fluido percorso di collegamento tra origine (passato) e destino da compiere (futuro). Controlla la qualità del movimento, il sistema muscolo-scheletrico, la fluidità della circolazione di energia, sangue e liquidi, solleva l’energia verso la testa, regola paratiroidi ed ipofisi, è collegato all’avvio di nuovi cicli vitali dopo la chiusura di quelli ormai superati.


Stabiliti quali siano i movimenti energetici primari, bisogna comprendere come l’essere umano si mantiene in equilibrio con essi, per garantirsi salute, longevità, armonia nel Cammino:


Elemento Fuoco Ministro (Pc/TE)
Meccanismi di gestione del movimento del Qi (TE) e di Xue (Pc). Da essi dipendono la qualità cardiocircolatoria, energetica, metabolica, anabolica e catabolica, neuro-endocrina e la qualità dell’organizzazione della risposta immunitaria.

  • In termini metafisici e spirituali, il Fuoco Ministro applica dei meccanismi di filtrazione al vissuto ed alle relative esperienze: il Pc rappresenta i limiti ed i filtri che ci si pongono in maniera autonoma per rendere accettabile l’inaccettabile, per non fronteggiare le proprie paure, brame, avidità, abitudini cristallizzate (gabbie d’oro)… per non doversi confrontare col cambiamento. Il TE gestisce i limiti/ostacoli che si percepiscono al di fuori di sé, che l’entourage a cui si appartiene struttura intorno al proprio percorso di vita e realizzativo, come convenzioni sociali e familiari, aspettative dei parenti/amici/colleghi che facciano sentire limitati nel proprio essere ed esprimersi. In breve, il Pc gestisce i limiti che ognuno mette a se stesso, il TE quelli che ci vengono imposti.
  • In virtù dei filtri applicati dal Pc, le esperienze vissute andranno più o meno pienamente a nutrire il Jing (costituzione – Acqua) e, sulla base di questa nuova consapevolezza acquisita dall’elaborazione esperienziale, il Jing muoverà Yuan Qi (TE) per attivare tutti i metabolismi energetici, regolando la Costituzione in virtù del percorso da compiere che si è scoperto grazie a Pc e determinando la nuova attitudine comportamentale.

Elemento Terra (St/Sp)
Meridiani in rapporto dialettico con quelli di Pc (St) e TE (Sp), quelli della Terra rappresentano la capacità digestiva e di assorbimento dei principi nutritivi che si acquisiscono dal vivere quotidiano (cibo + esperienze). In virtù di come il Pc filtra il vissuto, lo St valuta il senso di sazietà e soddisfazione che si ricava da questo vissuto (se Pc filtra troppo e si digerisce poca cosa, lo St sarà affamato ed insoddisfatto, e viceversa per il contrario…) e permette la discesa di questa energia verso l’Acqua). In virtù di come il TE stabilisce come distribuire la Yuan Qi ai vari Organi per attivarne attitudini e funzioni, la Sp porterà i nutrienti assorbiti agli Organi di Senso, così che essi possano “attivare” il radar che consenta di mettere a fuoco le destinazioni da raggiungere nel percorso. La Terra controlla digestione, assimilazione, il Pancreas, la massa carnosa e muscolare, le membrane ed i connettivi, la forma corporea e la capacità analitica, di valutazione e di trasformazione.