Taoismo - "Quan Zhen Dao" 全真道

Introduzione al Taoismo ed alla Tradizione della Completa Realtà del nord: la Scuola dell'Alchimia Interna




Il Taoismo è una dottrina filosofica che vede la sua origine nella notte dei tempi. Nel corso dei secoli si è sviluppato in numerose Scuole, Correnti e Tradizioni che hanno prodotto numerosi e diversi approcci per il conseguimento di quelli che sono gli obiettivi comuni degli Studenti, indipendentemente dalla Scuola:


  • Ottenere la Longevità per Stabilizzare il Destino (essere in armonia con la Natura e con gli Eventi) - Piccolo Veicolo
  • Coltivazione della Vita per Conoscere il Destino (perseguire il proprio Mandato) - Medio Veicolo
  • Conseguire l'Immortalità per Comprendere il Destino (scoprire e seguire la propria Natura Essenziale) - Grande Veicolo


Nel pensiero Taoista la vita è vista come un Percorso che porti a destinazione, precisamente modellato sulle caratteristiche intrinseche ad ogni vivente, sulle sue potenzialità ed attitudini, così da stimolarne la capacità di evolvere portando a maturazione gli aspetti ancora acerbi del proprio essere: per questa ragione, nel Taoismo si crede che la vita ed i suoi eventi siano perfetti in sè, in quanto rappresentano lo strumento per il risveglio allo Spirito; la prima fase del lavoro è assicurarsi che i muri che delimitano la strada da percorrere ed il manto stradale siano integri e resistenti, intervenendo ove sia necessario per garantirsi la necessaria sicurezza (Piccolo Veicolo); la seconda fase prevede l'esplorazione del percorso e l'interazione con gli accadimenti di cui si incrocia il Cammino (Medio Veicolo); la terza fase prevede la scoperta e la comprensione di cosa c'è alla fine del percorso e del senso che riveste nella propria esistenza tutto il Viaggio di cui si è , all'unisono, protagonisti e spettatori fiduciosi (Grande Veicolo).


Ogni Corrente Taoista sviluppa totalmente i 5 Pilastri ed i 3 Veicoli, ma si dedica principalmente alla coltivazione di specifici ambiti, catalogabili in due macro - categorie: Riti e Coltivazione. Naturalmente, ogni Tradizione sviluppa, all'interno della categoria di appartenenza, le proprie peculiari pratiche:


  • Riti (canti, talismani, invocazioni, meditazione, medicina, divinazione)
    • Tian Shi (Maestri Celesti) - corrente fondata da Zhang Daoling (din. Han - 142 d.C.)
      • specialisti anche nell'assorbimento del Qi Macrocosmico e nelle pratiche Terapeutiche
    • Shang Qing (Suprema Purezza) - corrente fondata da Yang Xi dopo la rivelazione di Wei Huacun (din. Jin - 370 d.C.)
      • specialisti anche nell'Alchimia Interna ed Esterna, nella Medicina
    • Ling Bao (Gioiello Sacro) - corrente fondata da Ge Xuan, pro zio di Ge Hong (din. Jin - 3° sec.)
      • specialisti anche nelle pratiche di Purificazione e nell'interazione con il Qi Macrocosmico
    • Jing Ming (Purezza e Luce) - corrente fondata da Xu Xun (din. Jin 3° sec.)
      • specialisti anche nella tradizione Alchemica Quan Zhen secondo il modello di Zhongli Quan e Lu Dongbin
    • Qing Wei (Sottigliezza e Purezza) - corrente fondata da Zu Shu (din. Song - 10° sec.)
      • specialisti anche nell'Autocoltivazione attraverso il modello Alchemico Quan Zhen
  • Coltivazione (alchimia, nei gong, arti marziali, meditazione, medicina, divinazione)
    • Hua Shan (Monte Hua)
      • in relazione alla tradizione dell'Immortale Chen Tuan, creatore del Liuhe Bafa (fine 5 Dinastie ed inizio din. Song - 10° sec.)
    • Wudang (Valore Marziale)
      • in relazione alla tradizione dell'Immortale Zhang Sanfeng, creatore del Taiji Quan (din. Song - 12° secolo)
    • Quan Zhen (Completa Realtà)
      • nasce ad opera dei 5 Patriarchi del Nord: Wang Xuanpu - Zhongli Quan - Lu Dongbin - Liu Haichan - Wang Chongyang
      • la corrente del Nord è stata fondata da Wang Chongyang, quella del Sud da Zhang Ziyang, quella dell'Est da Lu Qiangxu, quella dell'Ovest da Li Hanxu
      • le correnti del Nord e del Sud nacquero nella din. Song, la corrente dell'Est nella din. Ming e quella dell'Ovest durante la din. Qing
        • la corrente del Nord prevede l'interscambio di Qi con la Natura per ripristinare l'Essenza e l'Energia
        • le correnti del Nord e dell'Est prediligono prima la Coltivazione della Natura Essenziale (Xing) e poi della Vita (Ming)
        • le correnti dell'Est, del Sud e dell'Ovest prevedono Alchimia di Coppia ed esercizi Sessuali per ripristinare l'Essenza e l'Energia
        • le correnti del Sud e dell'Ovest prediligono la Coltivazione prima della Vita (Ming) e poi della Natura Essenziale  (Xing)

Nel Centro Tian Chong 天沖, culturalmente basato sul Taoismo Quan Zhen 全真道, i 3 Veicoli vengono coltivati attraverso la scelta dei Pilastri ad essi in relazione:

  • Piccolo Veicolo
    • Medicina Cinese per coltivare il Qi Corretto (Zheng Qi) liberandosi del Qi Patogeno (Xie Qi), così da coltivare forza, salute, longevità ed armonia
    •  Testi Classici per forgiare Mente e Pensiero, così da operare scelte di rettitudine e coltivazione che conducano a sentirsi a casa nella propria vita
  • Medio Veicolo
    • Divinazione per scovare le cause intrinseche alle caratteristiche della propria vita, così da comprendere la naturale direzione del proprio Cammino
    • Arti Marziali Interne per esprimere in Autenticità al massimo quel che si è e che si potrebbe diventare, superandosi attraverso l'interazione con il prossimo
  • Grande Veicolo
    • Meditazione per lasciar andare il concetto di sè e la "prigionia" nelle proprie idee e nella propria storia, così da aprirsi ad ogni possibilità
    • Alchimia per immergersi nella propria Essenza, da cui estrarre e sprigionare la Luce Spirituale intrinseca all'esistenza con cui andare nel Cammino

La tradizione settentrionale del Taoismo Quan Zhen 全真道, sviluppatasi durante la din. Song (960 - 1279), un momento di fioritura culturale e di profondo sviluppo dell'umanesimo, deve la propria nascita a Wang Chongyang (1113 - 1170). Egli, ufficiale Confuciano agli inizi, incontrò il Buddhismo da cui fu profondamente influenzato. Successivamente, ricevette insegnamento sul Taoismo, sulla Meditazione e sull'Alchimia Interna dagli Immortali Taoisti Zhongli Quan (Zhengyang) e Lu Dongbin (Chunyang). Come risulta chiaro dalla storia del Maestro Fondatore, la corrente Quan Zhen del nord è una Scuola sincretica basata sul Taoismo, con intense sfumature derivanti dalla concezione Buddhista e Confuciana. Wang Chongyang ebbe 7 Studenti che giunsero al massimo livello di sviluppo Spirituale, definito:


  • "Saggezza" in quella Confuciana
  • "Illuminazione" nella terminologia Buddhista
  • "Liberazione" o "Realizzazione" in quella Taoista


Questo livello di compimento viene anche spesso definito "Immortalità" nella tradizione Alchemica Taoista, simbolo del risveglio della propria coscienza alla scintilla Spirituale che anima e permea ogni esistenza: ciò che di immortale caratterizza la vita è lo Spirito e la relativa luce che guida il Cammino di Realizzazione del proprio Mandato. I 7 Studenti di Chongyang diffusero il Taoismo Quan Zhen e lo svilupparono, fondando ognuno la propria Scuola (Pai):


  • Ma Danyang sviluppò la Scuola Yu Xian Pai (Riunione degli Immortali) 遇仙派
  • Sun Qingjing (Sun Bu'er) sviluppò la Scuola Qingjing Pai (Purezza e Quiete) 清靜派
  • Qiu Changchun sviluppò la Scuola Long Men (Porta del Drago) 龍門派, oggi diffusa in tutto il mondo
  • Liu Changsheng sviluppò la Scuola Sui Shan (Monte Sui) 隨山派
  • Tan Changchen sviluppò la Scuola Nan Wu (Vuoto del Sud) 南無派
  • Wang Yuyang sviluppò la Scuola Yu Shan (Monte di Giada) 虞山派
  • Hao Taigu sviluppò la Scuola Hua Shan (Monte Hua) 華山派


La comprensione dei nomi che il Fondatore ed i 7 Studenti Realizzati scelsero per rappresentare e significare la propria opera d'insegnamento è fondamentale per intuire profondamente la visione che anima questa tradizione Taoista:


  • Chongyang 重陽 - la Luce Spirituale (Yang) della Natura Essenziale libera dalle pastoie del corpo denso e pesante (Chong), con i suoi desideri, bisogni, malattie
  • Danyang 丹陽 - lo Spirito (Yang) risiede nell'Essenza Costituzionale (Dan) e, con la Luce Rossa (Dan) del Fuoco del Cuore, illumina la notte dell'incosapevolezza
  • Qingjing 清靜 - Purezza e Quiete è la traduzione, il principio attraverso cui sedare la Mente desiderosa e lasciar emergere la Radiazione Celeste dello Spirito
  • Changchun 長春 - la rigenerazione e la libertà coraggiosa con cui andare nella Vita e conseguire l'Immortalità è il simbolo dell'Eterna (Chang) Primavera (Chun)
  • Changsheng 長生 - è la ricerca indefessa dell'Immortalità, del bagliore della Natura Essenziale e della sua Luce: questo è il senso di Vita (Sheng) Eterna (Chang)
  • Changchen 長真 - Chang indica l'Eternità, Chen (Zhen) la Luce della Verità, della Completezza: eterna illuminazione è la traduzione più comunemente utilizzata
  • Yuyang 玉陽 - Giada (Yu) Luminescente (Yang) indica lo Spirito che trasmuta il Veicolo Corporeo in Giada, simbolo dell'Immortalità, della Vita e del Risveglio
  • Taigu 太古 - Grande (Tai) Antichità (Gu), cioè il principio degli Antichi che, liberi da se stessi, si aprivano alla Vita ed agli eventi senza sforzo, nè interferenza



L'approccio del Taoismo Quan Zhen è quello della ricerca dell'emersione della propria Natura Essenziale (Xing), sprigionandola da tutti i condizionamenti culturali, sociali, relazionali, emotivi, esperienziali e traumatici che impediscono alla Persona di percorrere la Via della Realizzazione del proprio Destino (Ming). Lo Studente giunge alla Realizzazione nel momento in cui completa il percorso di Trasformazione Alchemica, cioè il processo di rivoluzione della concezione con cui affrontare la vita, grazie a cui trasmutare il proprio sistema energetico e l'utilizzo del potenziale Costituzionale (l'addestramento persegue in sequenza la coltivazione Mentale, Energetica/Corporea e Spirituale): ciò conduce il Praticante non solo a conquistare una salute forte, ma anche alla scoperta di ciò per cui si è in vita, la ragion d'essere della propria esistenza, votandosi alla quale si raggiunge il senso di soddfisfazione, completezza, sazietà e pace.


Oggigiorno, nella tradizione Quan Zhen 全真道 (e, ovviamente, nella nostra Scuola) il lavoro Alchemico si basa sulla "Coltivazione contemporanea della Natura (Xing) e della Vita (Ming)": Xingming Shuangxiu 性命雙修. Il percorso di evoluzione attraverso l'Alchimia (lavoro di trasformazione dell'Essenza per cambiare la propria vita e lasciar brillare la Scintilla Spirituale) si basa su 4 fasi:


- Ripristino - fase di ricostruzione dell'Energia Costituzionale attraverso il corretto stile di vita, la pratica energetica, l'alimentazione e l'abbandono di ciò che ha generato sofferenza interiore e disfunzione fisica. Si recupera la fiducia in se stessi e nei propri mezzi e si percepisce nuovamente il Sè originario scevro dalle problematiche che hanno portato negli anni a disturbi cronici a livello fisico ed emotivo. Principio ispiratore: "Youwei" (fare attivamente con determinazione), tradizione Confuciana.


- Trasformazione - scelte meritorie e di rettitudine che conducono il Praticante sulla via che conduce verso l'obiettivo Autentico della propria esistenza, quello che da senso ad ogni giornata, liberandosi dalle pastoie delle "scelte di comodo", della pigrizia, del bisogno e delle brame che accecano e deformano il paradigma percettivo, portando così ad una squilibrata distribuzione dell'Energia Costituzionale ai vari Organi: in questo modo si allontana il rischio di degenerazioni fisiche e deformazione del proprio assetto emotivo e caratteriale. Principio ispiratore: "Youwei" (fare attivamente con determinazione), tradizione Confuciana.

- Trasmutazione - fase in cui sorge spontaneamente il sentimento di volersi votare, costi quel che costi, scevri dalla ricerca dell'interesse personale e del "guadagno" o del "potere", al compimento del Destino che si è avuto in sorte. Si comprende che la potenza del Libero Arbitrio è nella scelta di abbandonarsi alle istanze del Cuore con fiducia, speranza, passione e gratitudine per la vita, senza più sottometterle e ridurle al silenzio con il potere della Mente analitica che, a questo livello, si asserve allo Spirito, adoperandosi per costruire un sistema di vita che consenta la realizzazione ed il compimento. Ci si scopre strumento e veicolo di un Mandato (Ming 命 - Destino), non più proprietari autarchici di una vita. Principio Ispiratore: "Qingjing" (purezza e quiete), tradizione Buddhista.

- Liberazione - ci si libera quando si completa il processo delle 3 "Disidentificazioni": dal corpo, dal ruolo e dagli eventi che caratterizzano la propria esistenza. In questo modo, si impara a concepire la propria esistenza strumentale e funzionale non solo al compimento del Destino individuale ricevuto in sorte, ma anche del Destino collettivo. Si impara, in questo modo, a guardare al mondo, alle creature ed agli eventi per quello che sono in natura: nessuna sovrastruttura derivante dalla cultura, dalla società, dalla comfort zone può più impedire al praticante di comprendere la realtà in sè; questo apre alla pace ed all'imperturbabilità che indica la possibilità di esprimersi autenticamente, senza essere schiavi delle proprie reazioni, del pregiudizio o delle maglie del paradigma sociale. Liberi nella percezione si diventa liberi da se stessi e dal mondo, così da potersi immergere nella vita totalmente per viverla secondo quello per cui si è nati, così che le difficoltà ordinarie non possano più offuscare la chiarezza della visione. A questo livello si vive della propria Natura Essenziale: questa è l'Autenticità, lo stato di coscienza detto "Immortalità". Principio ispiratore: "Wuwei" (azione senza interferenza, nè sforzo), tradizione Taoista.


"Compagni Viaggiatori, se anelate alla perfetta coltivazione semplicemente mangiate quando avete fame e dormite quando avete sonno. Non c’è necessità di praticare la Meditazione o di studiare il Dao. Dovete solo separarvi dagli affari del mondo. Dovete solo consentire al vostro sistema Mente/Cuore di essere chiaro e puro. Tutto ciò che vada oltre queste due parole (chiarezza e purezza) non è Coltivazione."


Wang Chongyang              

Fondatore del Taoismo Quan Zhen